Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se continui ad utilizzare questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
 Ulteriori informazioni

La stanchezza per le camminate del giorno precedente si fa sentire, così la mattinata procede a rilento, nell’attesa che rientrino dal Rifugio Le Barbe i più grandi, protagonisti del trekking più lungo e difficile. C’è chi pulisce la propria tenda ritrovando il calzino spaiato perso il primo giorno, chi gioca a carte, chi riesce a suonare la chitarra bendato e chi inventa trappole per le vespe…. Gli amici segreti iniziano a fare i loro primi regali, molto graditi, stando ben attenti a non farsi scoprire.
La mattinata si conclude con i ragazzi e le ragazze del trekking difficile che, giusto in tempo per il pranzo, giungono al Campo cantando, accaldati ma felici e soddisfatti.
Durante il pranzo si comunica che parte il gioco Killer Kiss... non sempre se qualcuno ti bacia sul collo lo fa per affetto, in questo gioco quel bacio è una sentenza di morte…. il cimitero, a fine serata,conta già numerose vittime.

Nel frattempo gli Arciragazzi si stanno dividendo in due fazioni su un tema di importanza capitale: cosa fare con le simpatiche vespe che si aggirano vicine ai punti dove ristagna l'acqua? La fazione degli "Amici delle Vespe" e quella dei "C'è chi dice No Alle Vespe" cercano di portare dalla propria parte l'opinione pubblica del Campo....

Dopo mangiato, un breve intervallo e poi inizia l’attività del pomeriggio: Cambia la Situazione. Un’attività tratta dal Manuale Partnership for Participation e ispirata al Teatro dell’Oppresso.
Come posso partecipare al cambiamento? Qual è la motivazione che mi spinge a partecipare? attraverso la mediazione del Gioco, i ragazzi e le ragazze sono stati invitati a modificare alcune “scene” nelle quali venivano rappresentate situazioni tratte dalla vita reale, con episodi di razzismo, bullismo ed esclusione del diverso.
Dopo l'attività i facilitatori e le facilitatrici, durante la quotidiana formazione pomeridiana, si misurano con uno degli strumenti più utilizzati in Arciragazzi: La Scala della Partecipazione di Roger Hart.

< quarto giorno - sesto giorno >

"I bambini sono una risorsa. Quando vengono messi in grado di esprimersi sanno farlo con gioiosita' e serietà. Vogliamo provare ad includere nei progetti e soprattutto nei comportamenti i soggetti portatori di futuro?" Carlo Pagliarini, 1991

MADE BY KAPPERO.it WITH