Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se continui ad utilizzare questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
 Ulteriori informazioni

Iniziativa nazionale di Arciragazzi a favore del diritto di associazione dei minorenni

Nel 2016, in occasione del 35° anniversario della nascita dell’associazione - che sin dal 1981 si definisce “di bambini, ragazzi e adulti” - e del 25° anniversario della ratifica in Italia della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Arciragazzi lancia una iniziativa nazionale a favore e per la promozione del diritto di associazione per i minorenni.

I bambini e i ragazzi, secondo la Convenzione di New York – art. 15 – hanno il diritto di associarsi; così è anche per la Costituzione italiana che – all’art. 18 – sancisce il diritto di associazione senza alcuna limitazione, neanche di età. Nonostante ciò, le norme del Codice Civile, le leggi che regolano le associazioni, gli statuti e regolamenti delle associazioni e le prassi quotidiane impediscono nei fatti l’esercizio pieno e completo di tale diritto.

Arciragazzi intende sviluppare azioni distinte e convergenti su questo tema, via via connettendosi con soggetti e autorità ed Enti, da una parte per far emergere il tema e dall’altra per trovare soluzioni percorribili, sia di breve che di medio e lungo periodo, per assicurare standard operativi e soluzioni normative per poter affermare questo diritto anche in Italia.

Il percorso di lavoro è organizzato per tappe e prevede:

1) Entro marzo 2016:
a) lancio dell’iniziativa nazionale, sia a livello interno dell’associazione sia a livello esterno con comunicazioni sociali, di rete e promozionali
b) pubblicazione dei primi riferimenti documentali circa il tema del diritto di associazione per i minorenni in Italia

2) Entro aprile 2016:
a) Pubblicazione online di documenti, materiali, approfondimenti sul diritto di associazione per i minorenni
b) Lancio di un monitoraggio interno ad Arciragazzi, con altre associazioni italiane e a livello europeo per raccogliere le buone prassi circa il diritto di associazione dei minorenni
c) Coinvolgimento dei principali network di settore – ad esempio CSVnet (Coordinamento nazionale dei Centri Servizio al Volontariato) e Forum Nazionale Terzo Settore – per approfondire il tema sul versante statutario, regolamentare e normativo del terzo settore/volontariato
d) Presentazione di un progetto Erasmus Plus KA3 “dialogo strutturato” che preveda interlocuzioni territoriali e nazionali fra gruppi di ragazzi e decisori politici/dirigenti di associazioni circa l’implementazione del diritto di associazione dei minorenni

3) Entro maggio 2016:
a) Raccolta e analisi delle buone prassi sul diritto di associazione in Arciragazzi
b) Raccolta e analisi delle buone prassi sul diritto di associazione in altre organizzazioni italiane ed europee
c) Pubblicazione e diffusione – in occasione del 25° anniversario della ratifica della CRC in Italia il 27 maggio 1991 - di un appello ad autorità, forze politiche, Garanti per l’Infanzia, esperti del settore (minorile, giuridico, etc.) concernente le problematiche riscontrate in Italia circa il diritto di associazione per i minorenni e le istanze a cui si vuole dare risposta, chiedendo quindi un parere relativamente alle possibili azioni correttive, sia a legge vigente sia prevedendo eventuali – e se si quali – azioni normative

4) Entro l’estate 2016 (inizio settembre):
a) Elaborazione di un modello “standard” di partecipazione dei bambini e dei ragazzi nell’ambito delle attività Arciragazzi
b) Raccolta delle indicazioni che saranno disponibili da parte delle collaborazioni di rete (CSVnet, Forum Terzo Settore) ed elaborazione di un pacchetto di “strumenti-tipo” (Statuto, Regolamento …) propri delle associazioni e concernenti il diritto di associazione dei minorenni secondo le leggi vigenti
c) Raccolta di indicazioni, proposte, idee da parte di esperti, forze politiche, Garanti circa le azioni correttive per il nostro sistema nazionale (e per quanto di competenza regionale) in riferimento al diritto di associazione per i minorenni

5) Entro settembre 2016:
a) Elaborazione di un primo pacchetto di proposte per le associazioni (statuti, regolamenti, etc.) e di un primo pacchetto di proposte normative
b) Diffusione di tali proposte sia ad esperti, associazioni, reti che a gruppi di ragazzi

6) Entro ottobre 2016:
a) Raccolta dei riscontri da parte di associazioni, esperti, forze politiche, gruppi di ragazzi
b) Elaborazione “pacchetto” proposte complessivo

7) A novembre 2016: presentazione ufficiale, in occasione del 20 Novembre 2016 – giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – delle proposte emerse ed elaborate

8) Entro la fine del 2016:
a) Pubblicazione delle proposte e loro diffusione
b) Recepimento delle proposte, idee e degli strumenti a livello associativo nell’ambito dell’annuale Assemblea dei Circoli e delle basi Associative di Arciragazzi

Il percorso sopra tratteggiato riguarda sia l’interno della nostra associazione, in quanto si ritiene doveroso mettere in gioco in primo luogo noi stessi circa questo tema, sia le possibili collaborazioni con altri soggetti. Durante lo svolgimento delle iniziative di associarSI sarà possibile realizzare attività comuni con altri soggetti, reti e associazioni con cui confidiamo di poter collaborare. L’intenzione principale di Arciragazzi è infatti quella di individuare soluzioni che siano fruibili a livello generale in Italia, a favore di tutti (associazioni, minorenni) e pertanto ogni attività sarà aperta alla collaborazione e sarà co-intestata paritariamente con tutti coloro che vorranno partecipare.

Per quanto concerne i primi dati sulla situazione italiana in riferimento al diritto di associazione per i minorenni si vedano i paragrafi su tale tema sviluppati nel corso di questi ultimi anni dal Gruppo di lavoro per la CRC nei Rapporti italiani sull’attuazione nel nostro Paese dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (documenti disponibili a questo link).

Per scaricare la presentazione di questa iniziativa, clicca qui.

Per ogni comunicazione, segnalazione, proposta, idea, scrivere a: minorenninassociazione@gmail.com.

"I bambini sono una risorsa. Quando vengono messi in grado di esprimersi sanno farlo con gioiosita' e serietà. Vogliamo provare ad includere nei progetti e soprattutto nei comportamenti i soggetti portatori di futuro?" Carlo Pagliarini, 1991

MADE BY KAPPERO.it WITH